Modalità d'esame

L'esame prevede una prova scritta ed una orale. Nell’anno accademico 2016/17 ci saranno sette prove scritte corrispondenti a 7 appelli.

APPELLI D'ESAME
Le prove scritte si svolgeranno nelle seguenti date:
24 gennaio 2017
8 febbraio 2017
23 febbraio 2017
23 giugno 2017
13 luglio 2017
19 settembre 2017
24 gennaio 2018 ULTIMO con il programma del 2016/17

COME ISCRIVERSI ALL’ESAME
Innanzitutto è necessario aver compilato il questionario di valutazione della didattica relativo a questo corso (accesso da UNIMIA): questa operazione non va ripetuta nelle eventuali iscrizioni successive alla prima.
Poi occorre iscriversi da SIF@online; attenzione: le iscrizioni chiudono almeno 7 giorni lavorativi prima della data dell’esame scritto.
Non è permesso sostenere lo scritto senza iscrizione.
L’iscrizione va ripetuta se si intende presentarsi a uno scritto successivo (tanto nel caso in cui si risulti assenti o ritirati, quanto nel caso in cui si risulti respinti ad un precedente scritto).

A chi ha un esito negativo in una prova scritta non viene imposto il salto di appello, confidando nella capacità del candidato di stabilire, con l'aiuto del docente (che a ciascuno mostrerà i punti deboli del suo elaborato), quanto tempo di studio gli sia necessario per completare la preparazione.

LA PROVA SCRITTA
La prova consiste nello svolgimento di un certo numero di esercizi, di genere simile a quelli che sono stati svolti a lezione e a esercitazione.
Per ciascuno di essi l’esaminando deve mostrare i passaggi con cui è pervenuto al risultato e fornire di essi una spiegazione esauriente, eventualmente anche usando argomentazioni grafiche.
È consentito l’uso della calcolatrice, mentre è proibito l’uso di qualsiasi strumento di comunicazione (smartphone, smartclock, tablet, …), di appunti e libri di testo, tranne questo Formulario.
Il tempo a disposizione è di tre ore.

Non è obbligatorio consegnare la prova scritta, ma bisogna avvisare il docente che etichetterà la prova con RITIRATO: ciò non comporta alcuna penalizzazione o segnalazione in carriera. Per ritirarsi bisogna comunque attendere che siano trascorsi 90 minuti dall’inizio della prova.

Prima dell’interruzione delle lezioni per le vacanze di Natale verrà pubblicato nella sezione Materiali qualche fac-simile di prova scritta, in modo che gli studenti possano prendere visione del formato ed esercitarsi.

ACCESSO ALLA PROVA ORALE
Di norma, per accedere alla prova orale si richiede che il voto nella prova scritta non sia inferiore a 15/30.
Per sostenere la prova orale non ci si deve iscrivere su
SIF@online: il giorno della prova scritta (prima della consegna dell’elaborato) vengono comunicate alcune date (o fasce di date) in cui è possibile sostenere l’eventuale orale e ogni candidato deve sceglierne una.
Alla pagina Esiti di questo sito saranno comunicati, insieme agli esiti, i luoghi, le date e gli orari precisi della prova orale.
Chi è impossibilitato a presentarsi all’orale nella data concordata deve darne immediata notizia al docente (
stefania.destefano@unimi.it), che deciderà se è possibile uno spostamento di data.
Il candidato può rifiutare il voto dello scritto e sostenerlo nuovamente in uno degli appelli successivi: anche in questo caso deve darne immediata notizia al docente e la prova sarà etichettata con RITIRATO.
Chi, avendo già l’ammissione all’orale, si iscrive a una nuova prova scritta e la consegna figurerà RITIRATO nella prova precedente (e annullerà automaticamente il voto conseguito nello scritto precedente).

 VALIDITÀ DEL VOTO DELLO SCRITTO
Il risultato conseguito con una prova scritta verrà di norma ritenuto valido al massimo per 40 giorni, quindi

Per le prove svolte nei mesi di

risultato valido fino alla fine degli orali dell’appello del

gennaio e febbraio 2017

23 febbraio 2017

giugno e luglio 2017

13 luglio 2017

settembre 2017

19 settembre 2017

gennaio 2018

23 gennaio 2018

COME SI SVOLGE UNA PROVA ORALE
La prova orale è composta da uno o più dei seguenti momenti (non necessariamente in quest'ordine o con questa marcata suddivisione):

a)    di alcuni limiti fondamentali
b)    delle derivate elementari
c)    di alcuni integrali indefiniti
d)    di integrali impropri standard
a)    abbia chiare le loro applicazioni  (quindi: i problemi da cui nascono),
b)    conosca le definizioni necessarie a spiegare gli enunciati dei teoremi che in essi si trovano,
c)    conosca gli enunciati stessi con gli esempi e i controesempi corrispondenti.

avvisi
home