Invito alla lettura del Messaggio di S.S. Benedetto XVI
per la 43a Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali [>>> g239]


5   spunti su lavori e servizi

.1a   In g2391.htm ho avviato l'invito a riflessioni
      su spunti di lavori e servizi
      in relazione a una strada sulla quale muoversi
      "al di fuori di strumentalizzazioni".
.1b   In effetti, un piano generale di lavori e servizi
      sulle "nuove tecnologie digitali"
      può sembrare un ampliamento eccessivo rispetto al tema,
      quasi per trovarcisi una nicchia,
      ma, a mio parere, è indispensabile
      per individuare adeguatamente problemi, possibilità, proposte.
.1c   Presumibilmente, in questa valutazione sono condizionato
      dall'intreccio di esperienze extra-universitarie
      con la mia attività professionale
      di formatore di insegnanti (di Matematica) in università,
      con implicazioni in studi sulla comunicazione
      e sui servizi a insegnanti, genitori e altri educatori
      (v. >>> g230.htm e altri file segnalati in >>> g2397.htm,
      oltre che WGL in generale).
.2   Il punto cruciale è che le implicazioni sulla comunicazione
      legittimano il ritenere essenziali attività di educazione
      nelle quali scuola e università
      dovrebbero avere un ruolo importante
      di gran lunga precedente a usi strumentali per informazioni,
      del tipo di quell annunciati a livello ministeriale.
.3   Come per la formazione degli insegnanti,
      pur nel fiorire di iniziative significative e importanti
      (si pensi, in particolare, alla evoluzione dell'ECDL,
      a studi sul "linguaggio" dei messaggi telefonici,
      a riflessioni sui videogiochi,
      a studi su linguaggio e insuccessi in Matematica, ...),
      pare auspicabile un quadro di riferimento
      nel quale collocare dati e studi disponibili
      e sul quale prevedere ricerche, lavori e servizi.
.4   Senza voler sottovalutare iniziative personali,
      la complessità e l'ampiezza della situazione
      paiono rendere opportune, se non necessarie,
      iniziative consistenti, autorevoli, facilmente individuabili,
      aperte a collaborazioni e dialogo
      anche se nel necessario rispetto di diverse filosofie della vita.
.5   Anche qui, mi è naturale rifarmi
      a spunti inseriti nel libro presentato in g230.htm
      a proposito di un centro di studi e documentazione
      e di un archivio-schedario in internet,
      anche se non ho titolo a sollecitare istituzioni o enti
      e non posso certo pensare a pormi come riferimento.
.6   Non mi resta che auspicare,
      oltre a centro e archivio-schedario,
      un forum in internet, studi, un glossario, elenchi,
      nei quali inserirei volentieri i miei modesti contributi.