Gabriele Lolli
Il riso di Talete
con "Matematica e umorismo" e "Paradossi, paradossi, paradossi"
da lolli1.htm

risvolti di copertina
(Gabriele Lucchini, 2009-03-31)

Il riso è uno scoppio di energia incontrollata,
un rivolgimento morale,
insomma una catastrofe fisiologica
(e anche sociale, se si ride a sproposito).
Ma le catastrofi sono
quelle strane discontinuità studiate dai matematici.
È possibile affidare a loro una teoria del riso?
Nell'opinione comune i matematici sono incapaci di emozioni,
sono robot, macchine[,] magari geni,
ma vorreste davvero essere come loro?
Non meno degli italici carabinieri oggetto di riso,
personaggi di barzellette,
fin da quando Talete fece ridere la serva tracia
cadendo in una buca perché camminava guardando le stelle.
Ma il nostro agente all'Avana,
infiltrato nell'isolata e ben munita torre d'avorio dei matematici,
ci fa pervenire rapporti che rivelano come siano loro,
i matematici,
tra i più prolifici autori e inventori di umorismo,
storie, barzellette, aneddoti, prese in giro
di colleghi e di se stessi, delle proprie manie
e del gergo scientifico e accademico.
Forse perché il loro lavoro consiste soltanto nel pensare,
senza vincoli espliciti posti dalla durezza della natura,
dagli obblighi del laboratorio,
hanno un mucchio di tempo per liberare la fantasia,
anche al di là delle loro costruzioni,
come se non gli bastasse già inventare catastrofi,
spazi a infinite dimensioni, fogli con una sola faccia.
Così dedicano molto tempo a creare poesie, storielle, giochi,
soprattutto giochi,
che fanno passare anche come cose serie.
Persino uno dei più importanti matematici del secolo,
Bourbaki,
è frutto di fantasia:
la sua vita fu un fuoco d'artificio di umorismo.
Quando sono in vena di cattiveria, poi,
i matematici si divertono a costruire paradossi,
mettendo in crisi con una risata i filosofi
e tutti coloro che si spingono improvvidi ai limiti del pensiero,
inclusi se stessi.

Gabriele Lolli è professore di Logica matematica
presso l'Università di Torino.
Di lui la nostra Casa editrice ha pubblicato
Teoria assiomatica degli insiemi (1974)
Categorie, universi e princìpi di riflessione (1977);
Lezioni di logica matematica (1978);
Dagli insiemi ai numeri (1994).

---
NB - Gabriele Lolli è, dal 2008,
         professore di Filosofia della matematica
         alla Scuola normale superiore di Pisa. (ndr)