l-sufi1.htm
                         dal sito DMFE - iniziative - Gare e giochi matematici - altro - una storiella Sufi
                         cfr. l-gipe7.htm
                         (Gabriele Lucchini, 2007-11-22)


L'eredità (un racconto Sufi)

Un beduino, padre di tre figli, dispose che alla sua morte la sua unica proprietà, diciasette cammelli, fosse divisa per metà al figlio maggiore, per un terzo al secondo e per un nono al figlio minore.

Alla morte del padre, i figli si trovarono di fronte a un dilemma che non riuscivano a risolvere. Si scervellarono in tutti i modi per giungere a una soluzione. Ma l'unica conclusione alla quale giungevano era di squartare alcuni animali.

Stavano apprestandosi a tale macabra operazione, quando si accorsero che, distesi sotto la palma di un'oasi, c'erano un Sufi e il suo cammello intenti a rinfrescarsi dalla calura del deserto. I giovani beduini decisero quindi di chiedere al Sufi un consiglio sul da farsi.

Il maestro ascoltò attentamente e disse:

"In aggiunta ai vostri cammelli vi offro il mio. Così in totale sono diciotto. Il maggiore ne riceverà la metà: nove. Il figlio di mezzo ne riceverà un terzo: sei. Il minore ne riceverà un nono: due. Ne avanza uno, ovvero il mio." E così dicendo rimontò sul suo cammello e se ne andò per la sua strada.




Sufi - una corrente mistica dell'Islam