4   Sulla formazione degli insegnanti di Matematica
(4 ottobre 2001)


4.1   Considerazioni introduttive
4.2   Preparazione professionale per l'insegnamento della Matematica
4.3   Preparazione culturale per l'insegnamento della Matematica
4.4   Preparazione pedagogico-didattica per l'insegnamento della Matematica
4.5   Compiti e responsabilità per la formazione dei docenti di Matematica



4.1.1   Come già accennato (cfr. 3.2.2),
la formazione degli insegnanti di Matematica
può essere considerata, con i programmi,
uno dei temi fondamentali sulla Matematica nella scuola.

4.1.2   Ovviamente, si può considerare, anche,
la questione della Matematica nell'extrascuola (cfr. 3.6),
ma questo non ha, qui, particolare interesse.,
pur essendo un aspetto meritevole di attenzione.

4.1.3   Anche in vista del mio intervento al Congresso,
propongo, qui, un quadro di riferimento,
sul quale confido vengano inviate o portate osservazioni, proposte e contributi,
anche in relazione ai lavori del Congresso e dei Convegni segnalati in copertina.

4.1.4   Su questo tema spero che, da qui al Congresso,
molte questioni risultino "superate" (cfr. 1.4.4).


4.1.5   Il mio riferimento è quello della
Proposta per la formazione dei professori di Matematica,
nella quale ho strutturato studi e materiali per gli insegnamenti,
che tengo nell'Università degli Studi di Milano
e nell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

4.1.6   Prescindendo, qui, dai collegamenti ai singoli "moduli" di insegnamento,
studi e materiali sono strutturati in tre filoni (con ovvi collegamenti),
con distinzioni per i livelli di insegnamento
e possibilità di adattamenti all'extrascuola:
--- preparazione professionale per l'insegnamento della Matematica,
--- preparazione culturale per l'insegnamento della Matematica,
--- preparazione pedagogico-didattica per l'insegnamento della Matematica .

4.1.7   Non mi soffermo sulla mia impostazione,
anche perché gli eventuali interessati possono trovare informazioni
con i collegamenti indicati (e stabiliti) in 4.1.5.

4.1.8   Mi limito a segnalare due dei miei "criteri"
(considerati nel libro citato in 2.2.5 e 3.1.3):
--- insegnamento come comunicazione;
--- insegnamento esplicito.


4.2.1   Con una scelta poco condivisa,
ritengo che nella preparazione professionale rientri
la conoscenza del quadro legislativo sulla scuola e sugli insegnanti,
in particolare sulle possibilità e sulle modalità
di preparazione e di accesso all'insegnamento,
oltre che sui programmi di concorso, sui programmi di insegnamento
e sull'espletamento delle attività.

4.2.2   In questo ordine di idee,
sono abbastanza evidenti alcuni problemi
(da inserire in un quadro sistematico
per il quale confido in suggerimenti e richieste in vista del Congresso),
che risultano aperti nei collegamenti
tra odinamenti scolastici, classi di concorso e itinerari di formazione:
--- eventuale nuovo ordinamento della scuola rispetto ai tradizionali "ordini e gradi";
--- cattedre relative all'insegnamento della Matematica,
      con i ben noti problemi di "accorpamenti";
--- titoli di accesso alle singole cattedre,
      in particolare in relazion a lauree triennali, lauree specialistiche e SSIS;
--- modalità di valutazione della preparazione in relazione ai titoli;
--- cattedre e orari, e conseguente numero di classi di alunni per cattedra;
--- stato giuridico, tipi di assunzione, retribuzione;
--- modalità di assunzione;
--- punteggi per graduatorie;
--- riorganizzazione delle SSIS
      (struttura, organici, programmi, attribuzione dei compiti didattici,
      coordinamento con corsi di laurea, crediti e debiti, ...);

4.2.3   Segnalando "Lauree triennali, Scuola di specializzazione
e profilo professionale del professore di matematica"
,
mi limito a osservare che, nell'ambito dell'importanza della scuola (cfr. 1.3.3),
ritengo molto meritevole di attenzione l'insegnamento della Matematica
e aggiungo che, secondo me, questa importanza legittima una preparazione specifica,
da tempo non adeguatamente considerata.


4.3.1   Sulla preparazione culturale il problema, che ritengo fondamentale,
è: quello delle conoscenze da affiancare
alla imprescindibile padronanza degli argomenti dei programmi di insegnamento
in un adeguato quadro di nozioni matematiche.

4.3.2   Una prima indicazione è quella
dei preziosi stimoli sugli aspetti "storici" ed "epistemologici"
del cosiddetto "documento Mencarelli 2".

4.3.3   Una seconda indicazione è quella
della collocazione della Matematica nel quadro dei saperi (cfr. 3.3.3).

4.3.4   Una terza indicazione è quella
della strutturazione unitaria della Matematica scolastica
rispetto alla strutturazione delle ricerche matematiche.

4.3.5   Una quarta indicazione è quella
delle indicazioni di approfondimenti
in vista della consapevolezza per le scelte personali
sull'idea di Matematica
e sulla preparazione culturale specifica
per la "elaborazione e trasmissione" della cultura
nell'ambito della funzione docente,
con ovvia attenzione alle esigenze specifiche dei singoli livelli.

4.3.6   Segnalo "Matematica e cultura
nella preparazione del professore di matematica"
,


4.4.1   Sulla preparazione pedagogico-didattica il problema, che ritengo fondamentale,
è: quello delle conoscenze da affiancare agli elementi
di preparazione professionale e di preparazione culturale, già accennati.

4.4.2   Ovviamente, la questione centrale è quella della individuazione
degli elementi di preparazione specifica
rispetto alla Matematica
e rispetto all'insegnamento,
in vista di un adeguato apprendimento della Matematica.


4.5.1   Il discorso su compiti e responsabilità
degli Enti coinvolti o interessati alla formazione degli insegnanti di Matematica
(MIUR, università, SSIS, UMI, associazioni,
editori di libri e riviste, produttori di materiali, direttori di riviste,
studiosi inseriti in "nuclei di ricerca" o isolati, ...)
esula, ovviamente, dagli obiettivi di questi "spunti".

4.5.2   Pare, tuttavia, ragionevole formulare l'auspicio
di una collaborazione (o, almeno, accordo) tra Enti "importanti",
anche come riferimento per i "minori" e gli isolati
e in vista della diffusione di contributi culturali.



NB - Sono graditi suggerimenti, osservazioni, approfondimenti.