Politica dell'istruzione
(Gabriele Lucchini; 2009-05-04; 2010-05-24: NB0)

NB0 - Su istruzione è consultabile >>> rp-istr.htm.

.1   Come è noto,
      la Repubblica Italiana ha una politica dell'istruzione,
      che continua quella del Regno d'Italia.
      NB - Ho scritto "politica dell'istruzione"
      perché "Ministero della Pubblica Istruzione"
      è stata la denominazione prevalente del dicastero del Governo italiano
      preposto all'amministrazione del sistema scolastico
      (1861-1929, 1944-2001, 2006-2008)
      e "istruzione" è presente con università e ricerca
      nelle denominazioni dal 2001 al 2006 e dal 2008 in poi;
      soltanto dal 1929 al 1944 la denominazione fu
      Ministero dell'Educazione Nazionale.
      Ulteriori informazioni sono in >>> rp-min.txt,
      anche su scorporo e unificazione con il Ministero per l'università e la ricerca.
      Passaggi di competenze dal MPI ad altri ministeri furono introdotti nel 1974.
      Sono consultabili, anche;
      >>> rp-mpi.htm,
      >>> rp-miur.htm.
.2   La politica attuale è evidenziata dalla situazione
      del MIUR
      >>> http://www.pubblicaistruzione.it
      e del SEIF
      >>> rp-seif.htm,
      >>> rp-scuol.htm,
      dell'università e dell'AFAM
      >>> http://www.miur.it
      >>> rp-univ.htm,
      dagli interventi dell'attuale Governo Berlusconi IV
      >>> a-rif09.htm,
      dagli annunci di imminenti riforme,
      sulle quali pare opportuno attendere la effettiva emanazione.
      NB1 - Su scuole paritarie e private v. legge 10 marzo 2000, n. 62.
      NB2 - Su università non statali rimando a internet.
      NB3 - Su università telematiche (od on line) rimando a internet.
.3   Sui compiti attribuiti a Regioni, Province, Comuni
      e sulla politica per l'istruzione di queste istituzioni
      non pare necessario soffermarsi.
.4   Sulla politica di comunità, famiglie, singoli rimando a
      >>> rp-ecis.htm
      >>> rp-capu.htm
      >>> rp-form0.htm
.5   Sui bilanci rimando a
      >>> rp-biln1.htm