SULLA RICERCA
SCIENTIFICA E TECNOLOGICA

(Gabriele Lucchini; 2009-05-19)

----- pagina in elaborazione -----

NB1 - Invito a inviarmi segnalazioni e osservazioni (v. § 1).
NB2 - Per note sulla lettura segnalo
           >>> http://newrobin.mat.unimi.it/users/lucchini/rp-nl.htm.
NB3 - Sull'uso di PC e internet segnalo
           >>> http://newrobin.mat.unimi.it/users/lucchini/rp-inf1.htm.


.1  I criteri metodologico e idelogico per questo file
     e la richiesta di collaborazione
     sono quelli indicati in >>> rp-univ.htm.
.2  Come è ben noto, nell'attuale Governo Berlusconi IV c'è
     il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca,
     dopo varie vicende di separazione dall'Istruzione
     e di denominazione.
     Rimandando per dati a >>> rp-min.txt,
     segnalo soltanto la precedente specificazione
     "ricerca scientifica e tecnologica".
.3  Il sito >>> http://www.miur.it
     ha una sezione "ricerca" (index_cf3.htm)
     con un "indice" Ricerca Scientifica e Tecnologica
     strutturato (al 2009-05-19, ore 9 circa) in:
     -- FAR  - Sostegno alla ricerca industriale
     -- FIRB - Sostegno alla ricerca di base
     -- PRIN - Progetti di ricerca di interesse nazionale
     -- PNR   - Programma Nazionale di Ricerca
     -- Ricerca internazionale
     -- Integrazione tra le reti di ricerca
     -- Diffusione della cultura scientifica
     -- Sistema della ricerca pubblica
     -- Enti di ricerca
     -- Ricerca Aerospaziale
     -- PON ricerca
     -- Interventi ex lege 64/86
     -- GMES
     -- Temi attuali
.4  Lasciando al lettore le valutazioni sul sito,
     alle indicazioni di § 3 pare sufficiente aggiungere
     che la Repubblica Italiana ha il
     Consiglio Nazionale delle Ricerche con il sito
     >>> http://www.cnr.it/sitocnr/home.html
     sul quale non pare necessario soffermarsi.
.5  Sulla ricerca matematica riporto
     una vecchia ma ancora significativa affermazione
     inserita da Vinicio Villani in
     Le trame concettuali della matematica
     riportato (per gentile concessione dell'Autore) e presentato in
     >>> gld7.htm.
     Per dare un'idea della vastità e complessità
     delle ricerche matematiche attuali,
     riferirò qualche dato quantitativo.
     L'"American Mathematical Society" ha elaborato
     una suddivisione della matematica,
     entrata ormai nell'uso corrente a livello internazionale,
     in circa 60 settori diversi,
     ciascuno ripartito a sua volta in una dozzina di sottosettori.
     Ebbene, si può dire - sia pure con le dovute eccezioni -
     che in genere un matematico impegnato nella ricerca attiva
     effettua indagini originali
     solo in alcuni sottosettori di un unico settore,
     ed è in grado di comprendere realmente a fondo
     gli ultimi progressi della disciplina
     in non più di due o tre settori affini
     a quello della sua ricerca personale,
     mentre per i rimanenti settori ha una conoscenza generica,
     che in molti casi non va al di là di quanto appreso a suo tempo,
     durante i suoi studi nei normali corsi universitari,
     dove si trattano prevalentemente argomenti classici,
     ormai sistemati da tempo in maniera definitiva
     e quindi lontani dalle ricerche più recenti e avanzate.
     A titolo di curiosità,
     posso dire che il settore delle mie ricerche personali
     è quello contrassegnato dal numero 32
     (Più Variabili Complesse e Spazi Analitici).
     Aggiungo ancora che esistono nel mondo
     oltre 400 riviste specializzate,
     che pubblicano annualmente qualcosa come
     40.000 lavori originali di contenuto matematico
     (senza contare le altre centinaia di riviste
     che ospitano occasionalmente ricerche matematiche
     e le migliaia di articoli e monografie
     di carattere espositivo, didattico, l'editoria scolastica, ecc.).

.6  In relazione all'incontro con Enrico Bombieri su
     L'avventura della ricerca matematica - verso dove?
     (UNIMI, 27 aprile 2009) ho scritto in >>> pdf7.htm
     .2   Titolo , manifesto, incontro sono stati
     sollecitazioni a riflettere su possibilità di sviluppi
     sul "verso dove" della ricerca matematica
     dai punti di vista matematico, sociale, personale;
     in particolare:
     • matematico: settori scientifico-disciplinari,
                             idea di Matematica;
     • sociale:        bene comune, politica della ricerca,
                             investimenti;
     • personale:   idea di lavoro. alternative, capitale umano,
                             contributo a bene comune,
                             scelta degli argomenti.

.7  Come ulteriori spunti di riflessione propongo:
     --- ricerca scientifica e tecnologica e bene comune
     --- ricerca e sviluppo
     --- ricerca scientifica e tecnologica e argomenti di ricerca
     --- ricerche sulla formazione della persona
     --- riferimenti storici
     --- università, ricerca, insegnamento, servizi
     --- posti di lavoro in ricerca
     --- enti di ricerca, unità di ricerca
     --- investimenti, brevetti, pubblicazioni
     --- internazionalizzazione della ricerca
     --- centri di eccellenza universitari
     --- valutazione delle ricerche
     --- impact factor
     --- elenchi
.8  Richiamo che documentazione è reperibile in internet.