SULLE SSIS
(Gabriele Lucchini, 2009-12-03)

.1   Ai sensi del DPR 31 luglio 1996, n. 470,
      REGOLAMENTO CONCERNENTE L'ORDINAMENTO DIDATTICO
       DELLA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE PER LA FORMAZIONE
       DEGLI INSEGNANTI DELLA SCUOLA SECONDARIA
,
      SSIS è acronimo per
      Scuola di Specializzazione per la formazione degli
      Insegnanti della scuola Secondaria
,
      ma sono state e vengono usate anche altre denominazioni;
      per esempio "Scuola si Specializzazione
      all'Insegnamento Secondario del Lazio".
      In Lombardia è stato usato SILSIS:
      "Scuola Interuniversitaria Lombarda
      di Specializzazione per l'Insegnamento Secondario".
.2   Le SSIS avevano strutturazione regionale.
.3   I cicli biennali sono iniziati nel 1999.
      Il X ciclo è stato sospeso con
      il decretlo legge n. 112 del 25 giugno 2008,
      convertito in legge con la legge 16 agosto 2008, n. 133.
      NB - Sono attese nuove norme
               sulla formazione degli insegnanti.
               Segnalo >>> s090519.htm.
.4   È stata costituita una CODISSIS,
      "Conferenza dei Direttori delle Scuole di Specializzazione
      all'Insegnamento Secondario",
      con il sito internet
      >>> http://www.unich.it/codissis/.
.5   Per norme sulle SSIS rimando, oltre che alle fonti ufficiali, a
      >>> gablj4b2.htm,
      >>> a-ssis.txt.
.6   L'esperienza delle SSIS
      è variamente valutata da studiosi, politici, operatori, utenti.
.7   Sono tra quelli che avevano atteso, per anni, le SSIS
      con fiducia e interesse;
      posso indicare i miei file
      >>> gabl2423.htm   (1999-02-12),
      >>> gabl349.htm   (1999-03-29),
      >>> a-ssis.txt   (2000-01-24).
.8   Per ragioni locali, che penso non interessino al lettore,
      non ho mai tenuto corsi nella SILSIS di Milano
      (né in altre SSIS).
.9   Pur ritenendo non opportuno esprimere valutazioni sulle SSIS
      (per quamto accennato in § 8),
      mi pare opportuno richiamare l'attenzione (in vista del futuro)
      sulle occasioni non utilizzate,
      in particolare per quanto riguarda la preparazione di materiali
      a uso non soltanto locale
      e i servizi agli insegnanti (in formazione iniziale o in servizio).